priligy 30 prezzo viagra senza ricetta in farmacia online viagra 100 buy online where to buy viagra online reddit viagra online niederlande

Cosa vedere e fare a Roma

Cosa fare e vedere a Roma

Affittacamere Roma zona San Pietro

Alessia e Calliope è un affittacamere Roma zona San Pietro, ovvero è situato nel centro di Roma a pochi passi dalla città del Vaticano e dalla Basilica di San Pietro.

La Basilica e la Cupola di San Pietro

La basilica di San Pietro in Vaticano è la basilica simbolo della Città del Vaticano e la più grande chiesa cattolica del mondo.
La prima Basilica di San Pietro fu eretta intorno al 320 dall’imperatore Costantino nel luogo dove era stato sepolto l’apostolo Pietro. In circa duecento anni e con il concorso di noti artisti come il Bramante, Michelangelo, Bernini, l’opera fu portata a compimento.

La cupola di San Pietro fu ideata da Michelangelo (1475-1564). I lavori iniziarono alla fine del 1546, durante il pontificato di Paolo III Farnese (1534-1549) e furono interrotti all’altezza del tamburo per la morte di Michelangelo, avvenuta nel 1564. Ripresero al tempo di Sisto V Peretti (1585-1590) con Giacomo Della Porta (1533-1602) e Domenico Fontana (1543-1607).
Nell’estate del 1590 la cupola fu terminata e l’atteso evento fu celebrato con una messa di ringraziamento e fuochi d’artificio.

Il colonnato di Piazza San Pietro

Piazza San Pietro è attorniata da uno splendido colonnato di 284 colonne di ordine dorico e ottantotto pilastri in travertino di Tivoli, come se si volessero accogliere in un simbolico abbraccio i fedeli in visita.
La splendida architettura del colonnato è del Bernini, il quale dispose radialmente le quattro file di 284 colonne, di cui aumentò gradualmente il diametro, riuscendo così a mantenere invariate le relazioni proporzionali tra gli spazi e le colonne anche nelle file esterne.
Grazie a questo, dai dischi di porfido ai lati dell’obelisco si vede il colonnato come composto da un’unica fila di colonne.

Per gli orari di accesso alla Basilica e alla Cupola, vi consigliamo di consultare il sito del vaticano

Lascia un commento